MG-HOUSE

MG-HOUSE

La superficie di soli 60 mq è la caratteristica peculiare di questo appartamento e rappresenta la sfida che una giovane mamma mi ha lanciato, chiedendo due stanze separate per i figli ed un secondo bagno.La zona notte è stata completamente ripensata senza stravolgere totalmente le partizioni interne. Su questa base di partenza, libero spazio quindi a soluzioni pratiche per guadagnare centimetri: dal bagno passante, alle due piccole camere, alla cucina a vista e  al divano disegnato e realizzato su misura che risolvono le funzioni principali della casa. Gli altri arredi che si aggiungono sono sempre essenziali nelle linee e neutri nei colori per non appesantire gli ambienti; non manca però qualche spunto decorativo.

Nella zona giorno le diverse aree funzionali sono racchiuse in un unico colpo d’occhio e si identificano con immediatezza anche grazie alle scelte cromatiche, alla forte presenza del legno e allo studio di un’illuminazione soffusa. La composizione in linea della cucina, in laccato bianco lucido con bancone che affaccia direttamente sul soggiorno, si estende lungo tutta la parete vetrata. Sull’altro lato la zona conversazione è arredata con un divano sinuoso che accompagna con linee morbide lo stretto percorso, rivestito di tessuto color avorio, in gradevole armonia con il bianco assoluto di tutte le pareti dell’ambiente. A rompere l’armonia di questo ambiente il controsoffitto che disegna una spezzata luminosa, ripresa poi nel ripiano retro divano. La zona giorno che riunisce living, cucina e area pranzo, è illuminata da una grande vetrata sopracucina che confina con ill balconcino: piccolo ma molto curato, è un piacevole angolo da vivere all’aperto. Il parquet in legno doussie è stato affiancato nella zona immediatamente sotto il piano cottura a tozzetti di travertino.

E’ stato possibile realizzare due bagni indipendenti in soli 5 mq, tramite una doccia a pavimento passante con porta satinata da un lato e tenda incassata nel soffitto dall’altra, uno collegato direttamente con la camera del figlio, e l’altro  a disposizione di madre e figlia. Il tutto valorizzato da un’ asta doccia con soffione a lanterna e lavabo con ripiano color rame in cristallo.

Questo appartamento é un esempio concreto di come agendo sulle ”leve” giuste l’ambiente cambia, si armonizza, diventa più piacevole da vivere e anche la sfida più improbabile  può trasformarsi in un’occasione di buona progettazione.

Arch. Giulia Catinello

www.giuliacatinello.com