Tramezzature

Sempre più spesso nei progetti di ristrutturazione d’interni viene scelto di utilizzare delle tramezzature per suddividere in vani gli spazi abitabili. Pur non essendo un elemento portante della struttura, è necessario che esso si leghi esteticamente con i suoi elementi.

Sebbene non siano elementi fissi nella struttura di un edificio, le tramezzature rimangono sicuramente elementi difficili da spostare, quindi ti consigliamo di selezionare fin da subito l’opzione giusta.

A seguire troverai delle delucidazioni sui nostri materiali e spiegazioni esaustive riguardo quali scelte adoperare e cosa fare.

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Tramezzature per interni

Fino a qualche tempo fa, le tramezzature erano composte esclusivamente da blocchi di laterizio forzato, oggi i materiali sono molto più vari: calcestruzzo soffiato, calcestruzzo alleggerito, gesso, cartongesso e pannelli prefabbricati.

Le tramezzature, per essere sfruttate al meglio, devono presentare caratteristiche quali leggerezza, in modo da poter essere montati e spostati facilmente, e resistenza, in modo da essere durevoli nel tempo.

Per le tramezzature d’interni, i materiali maggiormente impiegati sono i mattoni forati o di cemento soffiato, perché presentano una notevole resistenza termica ed acustica. I costi possono variare in base al materiale adottato.

Tramezzature in cartongesso

Oggi il cartongesso e considerato un materiale ideale per la divisione degli spazi abitativi tramite tramezzature. Si forma da uno strato di gesso racchiuso in fogli di cartone, che successivamente sarà diviso in due lastre, successivamente ricongiunte.

Queste tramezzature sono particolarmente leggere, versatili e facili da modellare. Oltretutto il cartongesso presenta caratteristiche quali resistenza all’acqua, al fuoco, alla condensa e all’umidità.

Questo materiale ha delle buone proprietà isolanti, e vista la sua particolare malleabilità, la posa del cartongesso risulta piuttosto semplice.

Murature faccia a vista

Nella muratura faccia a vista l’elemento preponderante e caratteristico è l’utilizzo dei mattoni, si utilizzano generalmente mattoni ecologici, spendibili sia in ambienti interni che esterni. Il risultato finale potrà essere sia rustico che elegante, se opportunamente rifinito.

I mattoni possono avere diverse dimensioni ed essere pieni o forati. I primi sono più pesanti, mentre i forati, o trafilati, sono più leggeri ma potrebbero portare ad infiltrazioni d’acqua.

Possono essere prodotti industrialmente o a mano, anche se ormai questa pratica viene messa in atto molto di rado e fornisce prodotti irregolari. A prescindere dalla lavorazione, tutti i mattoni vengono poi essiccati, così che possano espellere l’acqua in eccesso, e cotti a diverse temperature.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 

 

 

I nostri partner


 

 
Airbeton
Airbeton
San Marco
San Marco
Toppetti
Toppetti
Pica
Pica
Prefedil
Prefedil
Solava
Solava
 

Richiedi informazioni sui nostri prodotti