I nostri Sistemi di scarico

 

Gli impianti idrici sanitari, costituiti per lo più da sistemi di scarico e adduzione, sono indispensabili per far si che una struttura possa usufruire di acqua, fredda o riscaldata, in ogni momento.

Nella maggior parte delle abitazioni, la necessità principale è che quest’acqua sia potabile, così che, nel momento in cui si voglia sfruttare, essa non sia contaminata da agenti chimici o fattori microbiologici.

Da Edilpiemme troverai del personale dedicato che saprà consigliarti fornendoti tutte le informazioni necessarie. Consulta le varie opzioni qui di seguito.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Le Tipologie di Sistemi di scarico

I sistemi di adduzione sono formati da un insieme di reti, componenti e apparecchiature in grado di trasportare e distribuire acqua in un edificio, mentre i sistemi di scarico ne permettono lo smaltimento.

Possono essere composti di diversi materiali, come ad esempio l’acciaio zincato o il rame, molto resistenti alle sollecitazioni e alla corrosione, e le materie plastiche, più leggere e maneggevoli.

Un particolare tipo di rete è quella che sfrutta la fitodepurazione, un processo attraverso cui le acque vengono depurate con le piante tipiche di ambienti acquatici, che sviluppano microrganismi in grado di attuare la depurazione.

Reti di adduzione e di scarico

Le reti di adduzione terminano nel posto in cui viene utilizzata l’acqua, come un rubinetto o simili, mentre cominciano nel punto di allaccio alla rete pubblica dell’acqua.

Al loro interno ci sono diverse componenti, fra i più importanti i riduttori di pressione, che mantengono, per l’appunto, la pressione stabile in modo tale che raggiunga i piani più altri degli edifici, ma senza inquinare acusticamente.

I sistemi di scarico smaltiscono le acque in uscita attraverso reti esterne e sono costituiti da diramazioni, colonne e connettori.

La normativa

Per la regolazione di questi impianti esistono delle normative, in Italia come in Europa, che, senza valutare la destinazione d’uso degli impianti, ne impongono l’obbligo di progetto da parte di, appunto, un progettista abilitato.

La norma europea stabilisce i materiali possibilmente utilizzabili per impianti idrici, ma al contempo definisce anche la qualità minima che l’acqua fornita deve possedere.

I parametri previsti e i criteri di dimensionamento dei sistemi sono parte della normativa che i nostri professionisti si impegnano a rispettare.

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Richiedi informazioni sui nostri prodotti