Smaltimento Calcinacci

Hai una ditta edile e devi smaltire i tuo calcinacci? Dove puoi farlo a Roma? Continua questa lettura e scoprilo.

Se hai una ditta edile è importante conoscere il corretto smaltimento dei calcinacci a Roma, non è infatti un’operazione semplice e questo tipo di prodotti non può essere smaltito nei cassonetti classici. E allora come bisogna fare? Agli occhi di molti inesperti potrebbe risultare un’operazione semplicissima e invece ci sono numerose normative di riferimento che dobbiamo seguire e regole che non possiamo infrangere. In questo articolo andremo perciò a scoprire come bisogna comportarsi ogni volta che abbiamo un’attività edile e dobbiamo smaltire i calcinacci.

Dove si possono buttare i calcinacci?

Come vi abbiamo anticipato non è possibile smaltire i calcinacci nei cassonetti comuni che troviamo per la strada, e allora dove li possiamo smaltire? È una delle domande più frequenti che si pongono le ditte edili, soprattutto quelle nuove nel settore che non sono ancora pratiche. Se hai una ditta edile da molti anni ormai sarai più che pratico anche se di tanto in tanto tendono ad inserire qualche novità. Quanti calcinacci devi smaltire? Questa è la prima domanda che ti devi porre perché se hai una piccola quantità di calcinacci da smaltire puoi recarti direttamente all’isola ecologica presente nella tua città e effettuare lo smaltimento presso di essa. Le isole ecologiche le troviamo in tutta Italia. Se invece abbiamo grandi quantità di prodotto da eliminare allora l’isola ecologica non è la soluzione ma dovrai recarti in una discarica autorizzata, e ti consigliamo di fare una ricerca di volta in volta per individuare quella più vicino alla sede dei lavori svolti.

Come effettuo lo smaltimento calcinacci da privato?

Se sono un privato come mi posso comportare? Nel tuo caso la regola è la stessa, puoi recarti in un’isola ecologica della tua città se hai modeste quantità di calcinacci da eliminare. Ama? Si l’azienda Ama mette a disposizione sul territorio romano diverse isole ecologiche dove ogni cittadino può recarsi e buttare tutto ciò che non è possibile buttare presso un normale cassonetto, quindi anche i calcinacci. Se però hai grandi quantità di prodotti da eliminare non puoi certo recarti all’isola ecologica e in questo caso ti consigliamo di contattare una ditta specializzata ed iscritta all’albo “l’albo nazionale gestori ambientali” per poter smaltire tutti i tuoi calcinacci.

Quanto costa lo smaltimento calcinacci?

Il costo è variabile, ad esempio l’isola ecologica è gratuita quindi a parte il costo del trasporto e della benzina non dovrai effettuare altre spese. Nel caso della discarica e dovendo assumere una ditta specializzata dipende dalla ditta che assumerai e dal carico di calcinacci previsto. Ti consigliamo perciò di farti fare un preventivo di spesa prima di assumere una ditta così da conoscere in anticipo la spesa che dovrai sostenere. Devi inoltre considerare che il costo di smaltimento dei rifiuti viene calcolato al metro cubo e in genere il costo è di 15/20 euro al metro cubo, a cui bisogna aggiungere i costi di trasporto e i costi del personale che si occuperà dello smaltimento.

Cosa prevede la normativa?

Scopriamo ora cosa prevede effettivamente la normativa per lo smaltimento dei rifiuti dei calcinacci creati da una ditta edile. Quello che ti proponiamo noi è il quadro normativo attuale devi tenere presente però che è in costante aggiornamento quindi potrebbero esserci delle novità di cui ancora non siamo a conoscenza. In particolare lo smaltimento dei calcinacci è monitorato da due norme:

  • Decreto Legislativo n 152, 3 aprile 2006
  • Decreto Legislativo n 205, 3 dicembre 2010- Recepimento della Direttiva Europea 2008/98/CE.

Il primo decreto che abbiamo menzionato è il principale ed è tratto dal Testo Unico dell’Ambiente. Questo decreto stabilisce che l’onere dello smaltimento dei calcinacci è a carico di chi li ha prodotti, ciò vuol dire che se un cittadino privato realizza dei lavori edilizi per suo conto dovrà occuparsi direttamente dello smaltimento dei rifiuti, mentre se ha assunto una ditta sarà lei ad occuparsene. In entrambi i casi lo smaltimento deve essere eseguito correttamente.

Smaltimento calcinacci a Roma, cosa sapere?

Una particolare attenzione a Roma è da fare quando si ha necessità di eseguire lo smaltimento dei calcinacci all’interno del centro storico della città. Oltre ai costi base che bisogna ottenere e oltre alle normative che bisogna rispettare qui si ha la necessità di ottenere i permessi per il transito nella zona ZTL. Il consiglio è quello di trovare un’azienda che è specializzata e dispone già di tali permessi, noi di EPM da anni ci affidiamo e collaboriamo con Vita una società specializzata in trasporto e smaltimento che ha tutte le autorizzazioni e i permessi necessari per lo smaltimento anche nella zona ZTL.